Startupper siciliani sulle orme di Ludwig Wittgenstein

Sono le 18:30 di venerdì pomeriggio e le lancette del tuo orologio da polso scandiscono lentamente i secondi che ti separano dal tanto agognato momento di togliere “gentilmente” il disturbo, quanto meno fino a lunedì mattina. Ormai le dita delle tue mani sono talmente stanche, dopo una giornata trascorsa ad effettuare ricerche online, che fai fatica anche a rispondere alla chat WhatsApp del tuo gruppo di amici, che ti chiedono di confermare o meno la tradizionale birretta delle 19:30. Ma manca ormai poco…

…Quando improvvisamente il tuo pc emette un fastidioso suono! È il tuo capo, che deve urgentemente mandare un’email ad un importante cliente internazionale, e non avendo l’assistente multilingue presente in ufficio, conoscendo e riconoscendo il tuo ottimo inglese, ti chiede gentilmente di redigere il testo da inviare! Maledetto, maledettissimo quel periodo di studio trascorso a Londra! Che poi, è vero che l’inglese lo parli bene, ma è certo che il dizionario in tuo possesso è abbastanza limitato e incerto al cospetto di una importante email da inviare venerdì sera.
Che fare? Consultare Google Translate? Mmm… no, troppo incerto ed ingannevole! Chiami quella tua cara amica laureata in lingue? Mmm… no, pare male a quest’ora! Niente, non ti resta che metterti al lavoro e provare a consegnare tutto entro mezz’ora, per goderti poi con la massima tranquillità la tua birretta serale.
Ah… se solo esistese un sistema capace di correggere i tuoi errori di forma ed in grado di suggerirti la parola giusta!

Ed è qui che intervengono i piccoli grandi discepoli di Ludwig Wittgenstein, per noi italici Ludovico, filosofo austriaco autore della celebre “Teoria raffigurativa del linguaggio”, secondo la quale la lingua non è altro che un insieme delle proposizioni dotate di senso e che svolge un unico compito: denominare le cose.
Tre giovani startupper siciliani, Antonio, Federico e Roberta, dopo anni di studi universitari e dottorati di ricerca, hanno pensato di aiutare il nostro amico in difficoltà (come negargli il piacere di una birra con gli amici?!), ideando il primo motore di ricerca specializzato in lingua inglese, che consente a chiunque di scrivere correttamente ed autonomamente in questa lingua. Per l’appunto chiamato Ludwig…
L’idea ha riscosso da subito grande successo, vincendo nel 2014 il programma Working Capital Accelerator di Telecom Italia per business ideas ad alto contenuto innovativo. Questo programma, oltre ad un grant di € 25.000 e ad un semestre di coaching, ha aiutato il Team ad affinare notevolmente le competenze manageriali, ed a coinvolgere attivamente, per la realizzazione dell’idea progettuale, un web designer (Francesco) e due ingegneri informatici (Salvatore e Francesco). Il premio ha inoltre determinato l’inserimento di Ludwig nell’albo dei fornitori diretti di Telecom e, di conseguenza, la possibilità di avvalersi delle sue infrastrutture tecnologiche ed i suoi canali distributivi.

Dopo un anno e mezzo di intenso lavoro, di infiniti brainstorming e di scontri durissimi per scegliere se più conveniente o meno inserire un “.” o un “;” nel pitch finale, Ludwig inizia finalmente a vedere i primi bagliori di luce, con una piattaforma Beta online da fine 2015 (beta.ludwig.guru) pronta ad aiutare milioni di utenti, alle prese con email in inglese da inviare il venerdì sera… o in generale per rendere più semplice e veloce la ricerca delle parole giuste e delle frasi corrette da inserire nel momento del bisogno.

Ludwig - Start Up
Un altro servizio molto utile è il dizionario interattivo per conoscere definizione, sinonimi e contrari di ogni parola o la sua ricorrenza in frasi idiomatiche, senza necessità di tenere aperte mille finestre.

Non ci resta che augurare un grosso in bocca al lupo a questi giovani innovatori! Ludovico, da lassù, sarà fiero di voi…

Info manfredi guarda tutti gli articoli

Ex famoso velista e pallone d'oro in 3° media al torneo scolastico di calcio, si diverte ad elaborare idee progettuali e strategie creative di social media marketing per promuovere le imprese ed il territorio siciliano. Adesso anche narratore di eventi sportivi.

0 Commenti Inizia una conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *